X Utilizziamo i cookie per essere sicuri di offrirti la migliore esperienza sul nostro sito. Per maggiori informazioni clicca qui.

Blog

Rosanna Stoppani, l'arte di ricevere... la storia - Intervista di Rossella Oricchio COMUNICAREBLOG

Intervista di Rossella Oricchio COMUNICAREBLOG “Tanto assurdo e fugace è il nostro passaggio per il mondo, che mi rasserena soltanto il sapere che sono stata autentica, che sono riuscita ad essere quanto di più somigliante a me stessa mi è stato concesso di essere” ( Frida Kahlo).

Certi luoghi hanno i colori dei sogni, sono nati per far sognare proprio come certe persone che sono nate per indurre a sognare, per loro intrinseca naturalezza ed eleganza. Sono luoghi che si mescolano alla natura, alla storia, all’arte. Quando tutto ciò accade sembra di assistere ad un miracolo. Il miracolo dell’umana presenza che affonda le sue radici nella storia lasciando impronte che sanno di bellezza ed altezza. Valorizzare il proprio territorio non è da tutti ma è per pochi eletti che sanno unire sensibilità e responsabilità, valore etico e senso artistico e storico. Diventa straordinario, ossia fuori dall’ordinario, incontrare persone che sanno riempire le sedie intorno ad un tavolo, che sanno fare dell’ accoglienza un rito ed un’ arte che si ripropone nel tempo!

Non si trovano tutti i giorni persone che vedono nel vento che muove le foglie un dipinto, pochi ne hanno la percezione, pochi sanno ricollocare una dimora ricca di storia in una terra già ricca di fascino per farne poi una roccaforte di sapienza e cultura. Coltivare il proprio territorio, fecondarlo con preziose sementi, nell’ incanto della natura che osserva il passaggio dell’ uomo, fa sì che il sogno dell’arte e dell’arte del ricevere non finisca mai. Tutto ciò si traduce in forte senso di appartenenza, raffinatezza, sobrietà, charme. Ed è così che nasce a Viterbo, nel cuore del meraviglioso centro storico, il B& B dei Papi Charme & Design, un bed and breakfast che attecchisce in una dimora storica del 1300, appartenuta alla nobile famiglia dei Tignosi di Magonza. Continua...




Pubblicato il: 13/11/2017

Condividi su:



ARCHIVIO BLOG