X Utilizziamo i cookie per essere sicuri di offrirti la migliore esperienza sul nostro sito. Per maggiori informazioni clicca qui.

Blog

Jude Law ospite al B&B dei Papi - Ha promesso di tornare presto

Ha promesso di tornare presto Non succede da molte parti, ma a Viterbo sì. Un sabato qualunque, al bar dove sei andato a prendere un bicchiere di vino, ti ritrovi al fianco Jude Law. Quello di Hollywood. Che, nel bar in questione, ha calamitato a sé tutti gli sguardi, ci mancherebbe. Eppure non fa il figo, anzi: se ne sta da una parte con la fidanzata (poi scopriremo chiamarsi Phillipa ed essere una psicologa) a bere, come te, un bicchiere di vino. Come fosse uno qualunque, solo che è Jude Law.

L'attore è rimasto per 10 giorni e in molti lo hanno incontrato in città. Che ci faceva qui? Facile, lavora. Si girava a Villa Lante la serie tv di Paolo Sorrentino, “The young Pope” della quale è protagonista. Tra gli altri, nel cast, anche Diane Keaton (che si è vista poco).

Torniamo al bar: Jude è lì, per la sorpresa di tutti, che indecisi se attaccare bottone o implorarlo di togliersi la maglia per vedere se la tartaruga c'è davvero, decidono di chiedergli foto come se non ci fosse un domani. Lui, che non può far contenti tutti, rifiuta gentilmente. E la gente se la prende. Perché è una star e quindi, secondo il pensiero generale, è tenuto a farsi fotografare in qualunque attimo della sua vita.

Detto questo, se tutto il popolo del centro è stupito di vederlo sotto lo stesso cielo, è facile immaginare lo stupore di Rosanna (Stoppani), proprietaria del B&b dei Papi, che dopo telefonate della produzione del film per prenotare una camera per un misterioso ospite «importante», si vede bussare lui. Ragazzi, ci si rimane secchi.

Ma Rosanna ha mantenuto un certo aplomb, ha fatto finta di avere ancora la saliva e lo ha accolto nella sua residenza. Essendo lui arrivato nel periodo di Santa Rosa, Rosanna era già al completo e ha fatto salti mortali per accontentarlo con la camera in cima alla torre, quella burro e celeste, con finestra sul tetto.

Solo dopo Rosanna ha scoperto che era stato Jude Law in persona a scegliere online quel B&B. L'aveva scelto perché residenza storica, arredata con pezzi di design e pezzi di arte contemporanea, con un gusto inimitabile che Rosanna ha un po' per dna (un tempo aveva una galleria). Jude è sensibile all'arte, visto che la sorella Natasha, fa l'artista, quindi la residenza d'epoca in piazza del Ginnasio, è perfetta.

L'aveva scelta perché voleva trascorrere un soggiorno da turista “normale”, non da vip.

Rosanna che, nei 10 giorni di permanenza ha potuto conoscerlo meglio, ha detto: «Sembra che la celebrità gli sia piovuta addosso all'improvviso e che non vi abbia ancora fatto l'abitudine». Ecco perché non comprendeva l'esigenza della gente di fare un selfie con lui. Si sentiva uno di noi e si comportava come uno di noi: mangiava la pizza con la mortadella, scendeva a fare due passi, leggeva la guida di Viterbo, si interessava della storia della città.

E così ha fatto ciò che abbiamo fatto tutti: il bagno di notte al Bullicame, una passeggiata al lago di Bolsena, una gita a Civita di Bagnoregio e un salto al Parco dei mostri. E poi, visto che è cascato a Viterbo durante Santa Rosa, ha visto anche la macchina.

Ma no, non in Comune: anche qui ha preferito una cosa più intima. Rosanna aveva avuto dalla sua amica romana Carlotta la sua casa sulla salita di S. Rosa e Jude la Macchina, con la sua assistente Sara, Rosanna e il compagno Antonio Rocca, l'ha vista da lì. E si è emozionato: alla vista di “Gloria” ha sussurrato: «Like the moon (è come la luna)».

Quando non era sul set e non studiava (dicono studiasse moltissimo), stava in compagnia di Rosanna e Antonio che, come fosse l'amico del liceo, lo portavano a vedere posti magici, per esempio la Piramide di Bomarzo, città di cui Antonio è grande studioso.

L'attore è ripartito, ma con la Tuscia nel cuore. Nel b&b Rosanna, quando prende il caffè la mattina, non vede più Jude in pantaloni del pigiama, quindi dorme di nuovo sonni tranquilli. Ma Jude Law ha assicurato: «Tornerò presto». Ha infatti un conto in sospeso con la Torre di Chia, quella di Pasolini.

Carlotta Caroli su Il Messaggero




Pubblicato il: 12/11/2017

Condividi su:



ARCHIVIO BLOG